Jere Haavisto e il Team JK Racing festeggiano i primi punti mondiali MX

Il 10° GP della stagione World Championship Motocross 2019 si è disputato lo scorso weekend sulle sinuose colline tedesche di Teutschenthal, dove il team JK Racing con il giovane pilota emergente Jere Haavisto (Yamaha) ha raggiunto un altro obiettivo vedendo il finlandese arrivare per la prima volta a punti nel mondiale della classe MX2.

 
Jere, dopo una brutta botta alla caviglia subita nelle prove, non si schiera al via della qualifica per non sollecitare il dolore, che invece si è fatto sentire la domenica in già in gara-1, fastidio che non gli permette di trovare il ritmo giusto e così, seppur a fatica, termina la sua gara. In gara-2 un più energico Jere riesce a conquistare un ottimo 17° posto nonostante una caduta a 3 giri dalla fine mentre si trovava 15°. Un risultato sicuramente atteso ed esaltato dalla gioia di tutto il team che, dopo una prima parte di stagione fatta di duro lavoro, finalmente ha visto entrare nella zona punti anche un altro giovane “cadetto” della formazione di Pieve a Nievole.

Ha fatto del suo meglio anche l’ungherese Adam Kovacs (JK Racing – Yamaha) che ha dato avvio al weekend tedesco con il 7° tempo nelle prove cronometrate della EMX125. In gara-1 Adam parte subito sesto ma al primo giro cade a causa di un pilota caduto davanti a lui. Riparte ultimo con grande determinazione ma proprio mentre la risalita stava andando nel migliore dei modi, Adam rompe la pedana del freno posteriore a causa di un brusco contatto con altro concorrente. Infine in gara-2, dove termina 23° dopo una scivolata proprio mentre era in rimonta dal 16° posto, chiudendo così il weekend 27° e 25° in campionato.
Si conclude la carrellata con il rientro alle gara europee del pistoiese Manuel Iacopi (JK Racing – Yamaha) dopo la forzata convalescenza a seguito dell’intervento al polso destro a inizio stagione.
Manuel ha preso il via nelle fila della classe EMX250 con l’obiettivo primario di qualificarsi e riprendere il ritmo di gara con i più forti del lotto continentale.

Obiettivo centrato subito al primo tentativo chiudendo la sessione di qualifica 20°. Nelle due manche finali, portate a termine con grande tenacia, ha concluso prima al 27° e poi al 29°.

Jere Haavisto

Manuel Iacopi