Burning: dalla Toscana “La voce del Supermotard”

Era l’anno 2001 quando l’organizzazione toscana del Campionato Italiano Supermotard e del Regionale Toscano, iniziò a far circolare il “giornalino” Burning – che in realtà era più un bollettino ma poco importa – con poche pagine sull’attività del Motard. Il giornalino, considerate le scarse risorse della neonata società promotrice toscana, non aveva né l’eleganza e neppure la raffinatezza ma era pregevole in quanto meritava riconoscimento e attenzione per la cura e la competenza dei suoi contenuti, e abbastanza preciso per essere di utilità pratica. La cura della realizzazione era di Carlo Bartalini che ha sempre avuto l’occhio lungo nello sviluppo di questa specialità, sopratutto quella Toscana, nella quale e per la quale aveva creato un campionato invidiabile e invidiato dalle altre regioni d’Italia.
Il giornalino, distribuito in forma del tutto gratuita sui circuiti e presso alcuni team e concessionari della penisola, purtroppo, è stato pubblicato per pochi numeri.

La copertina del primo numero di Burning, uscito per la prima volta nell’aprile 2001