MXoEN – La squadra maschile ottiene la terza posizione e sul podio anche un team toscano

La Maglia Azzurra si conferma ai vertici del Motocross internazionale. A Danzica, in Polonia, l’Italia ha conquistato due podi nel Motocross delle Nazioni Europee: 3° posto con i giovani e 2° con la nazionale femminile.
In una giornata in cui non sono mancate le difficoltà, entrambe le formazioni si sono ben comportate.
Nella 250cc Alberto Forato ha dimostrato la sua velocità, ma in gara-1 ha chiuso 18° a causa di tre cadute; molto migliore la seconda manche, terminata al secondo posto.
Il pilota del Team toscano Maddii Racing già protagonista a Ponte a Egola una settimana prima, Gianluca Facchetti, ha ben figurato nella 125cc (categoria che ha corso insieme alle quarto di litro) perché dopo i problemi alla moto che lo hanno costretto al ritiro nella prima heat, ha conquistato un ottimo quinto posto nella seconda realizzando anche l’holeshot e aver condotto la corsa per più giri.
Pietro Razzini e Andrea Roncoli sono stati autori di buone prestazioni: il primo ha ottenuto due settimi posti, il secondo un 10° e un 9°.
La Maglia Azzurra è così salita sul terzo gradino del podio dietro a Francia e Danimarca.
La Nazionale femminile si è distinta grazie a Kiara Fontanesi e Francesca Nocera. La parmense nella manche di apertura ha conquistato un terzo posto in rimonta mentre la bergamasca è scattata bene, cadendo però alla prima curva.
Nona in gara-1, ha chiuso gara-2 in 13a piazza mentre Kiara Fontanesi, leader dell’ultima manche fino agli ultimi chilometri, nel giro finale ha commesso un piccolo errore che le ha impedito di vincere ma non di arrivare 2a.
Posizione che ha conquistato anche la squadra, alle spalle dell’Olanda e davanti alla Germania.

Thomas Traversini, Commissario Tecnico FMI: “Sono soddisfatto di questo fine settimana, in particolare perché i piloti hanno risposto bene ad alcune difficoltà che ci si sono poste sabato e domenica. Inoltre, dopo le prime manche non era assolutamente facile conquistare dei buoni risultati. Invece le due squadre ci sono riuscite grazie ad una grande dedizione. Merito anche di tutto lo staff della Maglia Azzurra – accompagnatori, meccanici e addetti ai lavori – che grazie alla collaborazione fornita, ha contribuito a trasformare una gara difficile in due podi”.

Podio femminile Nazioni Europee

 

Podio maschile Nazioni Europee