Al Santa Barbara si è svolto il 3° round del regionale MX Amatori ed Epoca

Il crossdromo Santa Barbara di Ponte a Egola ha chiuso ieri la terza prova del Campionato Toscano Motocross, offrendo una serie di spumeggianti gare che hanno visto al centro della scena, grazie anche alla bella e ventilata giornata di sole, belle sfide tra i 150 piloti che si sono presentati alle operazioni preliminari. Sulla pista comunale di Ponte a Egola, gestita abilmente dal Moto Club Pellicorse, sono andate in scena battaglie sportive leali in una giornata molto positiva per lo sport del motocross che in questa area gode di buona salute.

Tra le brillanti individualità sono emerse quelle di campioni già noti, ma anche lotte entusiasmanti tra piloti dilettanti che con grande impegno hanno fatto divertire il pubblico.

In classe Amatori MX1, mattatore di giornata tra gli Over 35 Giacomo Lucchesi (Kawasaki) che ha centrato agevolmente entrambe le frazioni finali, precedendo sempre sul traguardo Loriano Dini (Honda). Terza piazza sul podio di giornata per Gionni Taras (Ktm). Doppia affermazione anche per Gianni Bruchi (Honda) tra gli Amatori MX1 Under 35, anticipando così Luca Ciabattari (Kawasaki) e Alessandro Semboloni (Yamaha).
Tra gli Amatori MX2 Over 35 punteggio pieno di Simone Cavuoti (Kawasaki) che ha preceduto Giuseppe Gualtieri (Yamaha) e Giacomo Zucchelli (Yamaha). Tra gli Under 35 domina il pilota locale Michael Lucca (Honda) conquistando 47 punti mentre Alberto Trambusti (Yamaha) vincitore di gara-2 si ferma a 43 punti. Terzo posto per Federico Pannocchia (Yamaha). Nel confronto riservato all’Epoca 125, in classe ’86-‘89 vittoria di giornata di Riccardo Giannecchini (Yamaha) a punteggio pieno davanti a Giancarlo Santini (Honda) e Roberto Littarru (Honda). Nel gruppo Oltre 125 riservato alle moto immatricolate dal 1986 e al 1989 è Frank Philippaerts (Yamaha) a conquistare il massimo del punteggio precedendo così Franco Pallari (Kawasaki) e Alessio D’Alessandro (Yamaha). 
Top score anche per Claudio Giachi (Yamaha) due volte primo davanti a Flavio Bertelli (Yamaha), Renato Capecchi (Yamaha) nella Oltre 125 fino al 1985. Massimo del punteggio anche per Sergio Spinelli (Yamaha). Proficua anche la trasferta di Simone Piai (Husqvarna) che somma due vittoria parziali precedendo sul podio assoluto della classe 85 Open Maicol Azzarello (Ktm) e la bravissima Giorgia Blasigh (Husqvarna). Infine l’Epoca delle classi Open, 80cc e 50cc, con il primo gruppo che è stato interamente dominato da Giuseppe Angelotti (Tgm) su Moreno Mancinelli (Maico) e Maurizio Ripi (Maico). Nella 80 Massimo Pesce (TM) fa sue le due manche precedendo Mauro Tapinassi (Tresoldi) e Stefano Morini (Honda), e nella più piccola 50cc vince Simone Gonnelli (Ancillotti) su Gianluca Pettinari (Bombaci).
In programma, per arricchire ulteriormente lo spettacolo, anche un confronto interregionale che ha visto l’affermazione nella Open di Lorenzo Arnetoli (Kawasaki) davanti a Mario Cancelli (Yamaha) e Cristian Arnetoli (Kawasaki). Nella Open 125 bravo Oliver Donato Masini (Yamaha) due volte vincitore nelle frazioni finali che gli hanno permesso di precedere nell’ordine assoluto sia Thomas Ramon (Ktm) che Lorenzo Vitaloni (Husqvarna). Spettacolo anche con la 65cc Open che ha visto imporsi nell’esibizione Jacopo Vergassola (Ktm) su Alessio Redditi (Ktm), Francesco Meazzini (Ktm), Nicolò Pardini (Ktm), Giacomo Beni (Ktm) e Samuele Serafini (Ktm).
Si conclude la bellissima carrellata di protagonisti della prova pisana con l’affermazione di Bruno Turrini (Ktm) su Andrea Betti (Ktm) e Leonardo Cucuccio (Ktm), Niccolò Basile (Ktm), Matteo Boschi (Ktm) e Gabriel Coppini (Ktm), disputatatasi in un adeguato tracciato ricavato nella parte bassa del crossdromo. Durante la manifestazione è stata consegnata una targa in memoria del compianto Cav. Alfredo Ghizzani, preceduta da un commuovente ricordo di questo imprenditore molto apprezzato nel comprensorio del cuoio ma anche socio e fondatore del Moto Club Pellicorse e sempre disponibile con gli amici del sodalizio ponteaegolese.
Presente la famiglia di Alfredo con la moglie Cesarina ed i figli Marta e Pasquale, che ha voluto ringraziare pubblicamente per questo attestato di riconoscenza alla memoria del babbo.
Il Motoclub Pellicorse ringrazia piloti, staff e commissari di percorso per l’opera svolta durante il corso della lunga giornata di sport e attende tutti al prossimo appuntamento al Santa Barbara il 24 e 25 giugno con gli scatenati specialisti delle categorie MX1, MX2, 125 e Over 40 oltre al combattutissimo campionato Minicross.

Una partenza della classe 65cc Open

Thomas Ramon

Simone Gonnelli

Sergio Spinelli

Matteo Boschi

Massimo Pesce

Alberto Trambusti

Denny Tanzini

Frank Philippaerts

Gianni Bruchi

Il presidente del MC Pellicorse, Giorgio Sardi, consegna la targa alla famiglia di Alfredo Ghizzani